Azienda

Storia

Sacma nasce nel 1952 su iniziativa del fondatore Claudio Amosso per avviare una produzione di scaffali in acciaio realizzati con angolari forati e ripiani autoportanti. L'evoluzione del settore porta ben presto alla richiesta di strutture per carichi sempre più pesanti e Sacma nel 1964 sviluppa, sul brevetto del proprio titolare, un sistema di trave incastrata a un profilo verticale che sarà alla base di tutti i futuri grandi impianti. Le prove sperimentali vengono effettuate presso il Politecnico di Torino e presso l'Istituto TNO in Olanda.

Nascono sempre in Sacma i primi sistemi rivoluzionari a gravità dove lo scaffale statico viene sostituito da piani realizzati mediante rulli o rotelle, sempre di propria produzione, utilizzando il principio First In First Out.

Dagli anni 80, con l'avvento delle nuove tecnologie, Sacma si dedica alla realizzazione di sistemi automatici nei quali le scaffalature, rispondendo a precisi requisiti di progetto, diventano parte integrante di complessi sistemi di logistica automatizzata nell'ambito di costruzioni autoportanti di 30 e più metri di altezza.

Oggi, dopo sessant'anni di impegno nella ricerca e nello sviluppo di soluzioni in grado di soddisfare necessità ed esigenze di ogni singolo cliente, dopo oltre 15.000 impianti realizzati Sacma vanta una gamma produttiva completa: dalle scaffalature più comuni (portapallet, soppalchi, drive-in, cantilever) fino agli impianti più complessi e sofisticati (compattabili, gravitazionali, automatici serviti da trasloelevatore, satellitari, autoportanti).
SACMA SPA, via Verdese 10, 13876 SANDIGLIANO (BI) - Tel. 015 692145 - Fax 015 691800 - CF/P.IVA IT00150440022